Frequenze, tra introspezione e benessere

Frequenze, tra introspezione e benessere

L’essere umano è fascino. La musica è magia. Il suono è ciò che consente a noi di percepire la magia, e alla magia di poter essere tale. Sono un appassionato studioso, da anni, della correlazione tra suono e benessere. Ho partecipato a eventi e percorsi, ed ho realizzato iniziative a mia volta, quali meditazioni, eventi musicali di riflessione, ecc… Sono poi un interessato (qui emerge la mia parte di ingegnere elettronico, che mi porta sempre, appunto, a ingegnarmi) in marchingegni che, anche grazie alle frequenze del suono, aiutano quell’equilibrio nel corpo e nella mente, che chiamiamo salute. A tal proposito, vi consiglio una visita nel sito del dottor Eugenio Sclauzero (mio co-autore de “Il libro del cambiamento”) che ben conosce questi argomenti, il legame tra tecnologia, frequenze e benessere.

Ho appena citato “Il libro del cambiamento”: in allegato ad esso c’è il mio lavoro musicale “Suoni del Benessere”, un viaggio frequenziale tra sonorità ambient, da me composte e realizzate, campane tibetane (ad opera dell’operatore ed insegnante, il bravissimo Paolo Brescacin), e con la voce della cantante Mirna Brancotti. Un approccio etico, delicato, profondo, basato sui Chakra, da ascoltare quando non si ha nulla cui dover porre attenzione e ci si può dedicare unicamente a se stessi e al proprio relax. Questo è stato un risvolto pratico di questa mia continua ricerca. Ne seguiranno degli altri, per cui “stay tuned”… continuate a consultare questo sito. Intanto, visitate la pagina di Suoni del benessere, se volete approfondire l’argomento!